Il tuo prossimo coprimaterasso

Come Scegliere un Coprimaterasso

Vediamo quali sono gli elementi più importanti da valutare nella scelta del coprimaterasso.

Materiali
Risulta essere chiaro che uno degli aspetti più importanti per la scelta del coprimaterasso, se non il più importante in assoluto, è il tessuto utilizzato per produrlo.
Il motivo te lo abbiamo già anticipato poco sopra, il prodotto deve essere in grado di resistere agli acari, proponendo loro un ambiente scomodo e difficile da tollerare. Per arrivare a questo, oggi i produttori impiegano dei tessuti lavorati in maniera specifica, a trame particolarmente fitte, e sottoposti a trattamenti come quello antipolvere. In realtà a te basta consultare la scheda tecnica di qualsiasi prodotto in vendita per assicurarti della presenza di questi trattamenti. Risulta essere chiaro che se questi vengono specificati, da soli rappresentano un ottimo motivo per preferire quel prodotto agli altri.
Tornando ai materiali, al momento i migliori contro gli acari sono quelli di origine sintetica, anche se potrebbe sembrare un controsenso.

Questi materiali sono ideali per scoraggiare gli acari, soprattutto se si parla di materiali come la microfibra e il poliestere, proprio perché realizzati a trame fittissime.
Si potrebbe pensare che questi materiali non siano traspiranti come quelli naturali, ma sono stati fatti passi da gigante in questo senso, con l’arrivo sul mercato di materiali sintetici ma anche traspiranti.
In alternativa, per chi preferisce quelli naturali, ecco che la spugna e ovviamente il cotone sono le soluzioni migliori.

Tipologie


C’è un aspetto che non devi mai sottovalutare, anche se in apparenza potrebbe non sembrare decisivo ai fini della scelta, quello relativo alla tipologia di coprimaterasso.
I prodotti possono infatti variare non soltanto in base ai materiali utilizzati per la realizzazione, ma anche per forma e design.
Risulta essere davvero difficile fornire una lista completa delle soluzioni disponibili, visto che sono particolarmente varie.
Per farti un esempio concreto, se il coprimaterasso serve per il letto di un bambino, probabilmente ti conviene scegliere un modello molto facile da togliere, visto che lo laverai spesso. Si parla, per esempio, di quelli che coprono solamente la parte superiore, fissandosi al materasso grazie alle apposite fettucce.


Un’altra variante molto gettonata è quella che copre per intero il materasso, e che chiaramente risulta più complessa da togliere e da rimettere in posizione. Però è anche la migliore per un adulto, perché difficilmente crea quelle fastidiose increspature che possono complicare il sonno. Non a caso, si parla di una soluzione preferita da chi desidera un materasso sempre ordinato e da chi non riesce a dormire se non su una superficie totalmente liscia.

Misure
Risulta essere chiaro che le misure sono un altro elemento impossibile da ignorare, quando cerchi di capire come scegliere un coprimaterasso. Queste dovranno ovviamente adattarsi alle tue specifiche necessità, di conseguenza dovranno dimostrarsi adeguate alle dimensioni del letto che intendi coprire.


Però devi anche sapere che si parla di un prodotto spesso elasticizzato, quindi facilmente adattabile ad una vasta gamma di misure.
Di contro, noi ti suggeriamo di non esagerare mai con lo scarto in centimetri, per evitare di stressare troppo il tessuto, quando andrai a stenderlo. Potresti infatti danneggiarlo o strapparlo, e in quel caso rovinerai un prodotto che ti è comunque costato una cifra importante.


In secondo luogo, accertati che la barriera antiacaro sia realmente efficace, e questo fattore dipende dallo spessore della maglia. Qui si consiglia di scegliere prodotti con barriere capaci di filtrare tutte le particelle inferiori ad una misura di 5 micron, ovvero quella corrispondente alle dimensioni degli allergeni portati dagli acari.
Serve parlare anche dei sistemi di chiusura, che dovrebbero essere ermetici, in modo isolare realmente il materasso. Di solito questi sistemi vengono realizzati con delle cerniere apposite, ma è ovvio che questo discorso vale solo per i coprimaterassi che offrono una copertura totale del letto.