Guida al tappeto per il bagno

Come scegliere il tappeto perfetto per ogni tipo di bagno. Guida alla scelta del modello migliore per il bagno di casa.

In un locale come il bagno fortemente soggetto all’umidità, con il pavimento che può presentarsi spesso umido e scivoloso, il tappeto riveste un ruolo importante in fatto di garanzia della sicurezza ed incolumità delle persone che lo frequentano.

Scegliere un bel tappeto per il bagno permette di rimanere con i piedi al caldo nelle mattine d’inverno, quando il nostro corpo non si è ancora abituato alle temperature più basse.

Poi, un piacevole massaggio ai piedi è sempre ben gradito, come un buon tessuto soffice è in grado di fare.

I tappeti, che possono essere scelti coordinati fra di loro, assicurano che l’acqua, proveniente dal lavandino, dalla doccia o dalla vasca, non rimanga sulla superficie, che diventerebbe scivolosa e pericolosa.

Cominciamo dall’individuare i materiali con cui sono realizzati i tappeti per il bagno.

Tappeti del bagno sintetici

Fra i prodotti più comuni, il materiale sintetico garantisce il fatto di asciugarsi più velocemente, potendo resistere anche ad una serie di lavaggi continui.

Tappeti del bagno in cotone

Il cotone è molto gradito per la sua particolare morbidezza, unita alla capacità di assorbire facilmente l’acqua.

Tappeti del bagno in microfibra

La microfibra è un materiale eccezionale per le sue qualità antiscivolo; spesso poi questi modelli vengono realizzati con un mix di cotone che permette di essere molto morbido al tatto, risultando piacevoli al tatto.

Tappeti bagno: come sceglierli

La funzione del tappeto in bagno è quella, principalmente, di evitare che l’acqua goccioli sul pavimento, dunque l’assorbimento può essere definito il fattore numero uno